Inchiesta torrenti, archiviazione per sindaco e dirigenti

0

 

Si chiude la vicenda dell’indagine di “inquinamento ambientale” che ha portato il Sindaco Accorinti, insieme a due Dirigenti del Comune, Antonio Cardia ed Antonio Amato a ricevere un avviso di garanzia a dicembre del 2016.

Il Pubblico Ministero ha disposto l’istanza di archiviazione, rilevato, che ne caso in specie, non è configurabile l’ipotesi di reato prospettata, atteso che la competenza della “cura e pulizia delle proprietà del demanio marittimo e di fiumi, torrenti e laghi”, in forza dell’art. 34 comma 3 della L.R. 9/2013 è della Regionale Siciliana che deve provvedere – ai sensi dell’art. 71 della medesima Legge Regionale 9/2013 – ad eseguire “le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, ivi compresi gli interventi di urgenza e somma urgenza nonché tutte le attività a valere sui fondi extraregionali, compresi quelli comunitari”.

Nessun addebito da imputarsi al Sindaco ed ai Dirigenti Comunali precedentemente raggiunti da avviso di garanzia.